Schema d'impianto AS, da “US Environmental Protection Agency-EPA _ How to Evaluate alternative cleanup technologies for underground storage tank sites” (2004)

L’Air sparging (AS) è una tecnologia di bonifica in situ che riduce le concentrazioni dei composti volatili degli idrocarburi assorbiti nel suolo e disciolti nelle acque sotterranee.

Questa tecnologia, nota anche come strippaggio in situ o volatilizzazione in situ, utilizza l’iniezione di aria atmosferica, priva di contaminazione, nella zona satura del sottosuolo, provocando la volatilizzazione degli idrocarburi disciolti nelle acque. L’aria confluisce così nella zona insatura.

L’Air sparging è spesso usata insieme alla Soil vapor extraction (SVE) ma può essere anche associata ad altre tecniche di bonifica. Quando è utilizzato insieme allo SVE, quest’ultimo crea una pressione negativa nella zona insatura attraverso una serie di punti di estrazione per controllare la migrazione dei vapori del plume contaminante. La combinazione di questi due sistemi di bonifica viene detta AS/SVE.

L’Air sparging si è dimostrata efficace nel ridurre le concentrazioni di composti organici volatili (VOC) che si trovano nei prodotti petroliferi stoccati in serbatoi interrati. E’ in genere più efficace sui composti idrocarburici più leggeri delle benzine (ad esempio benzene, etilbenzene, toluene e xilene – BTEX) poiché passano più facilmente dalla fase disciolta alla fase gassosa.